Psòmega 2014-2015
Incontri alla Casa della Cultura di Milano, Via Borgogna 3, MM San Babila

9 ottobre 2014
Il pragmatismo e il progetto della storia
A cura di Massimo Bonfantini e Salvatore Zingale

6 novembre 2014
Idealismo o materialismo per un nuovo pragmatismo?
Massimo Bonfantini, Il materialismo storico pragmaticista (ATì Editori 2013)

11 dicembre 2014
Come sarà la società nuova?
AA.VV., La società nuova. Progetti e proposte (ATì Editori 2014)

15 gennaio 2015
Necessità del realismo
Marco Macciò, Pensare contro la realtà. Critica dello scetticismo contemporaneo (di prossima pubblicazione)

12 febbraio 2015
Il rischio della catastrofe ecologica: rimedi politici
Romano Trabucchi, Limite e responsabilità (ATì Editori 2014)

Leggi o scarica il Pdf del Foglio di scena

Leggi o scarica il Pdf del Foglio di scena

Leggi o scarica la locandina del convegno.

Leggi o scarica il Pdf del Foglio di scena

Leggi o scarica il Pdf del Foglio di scena

Leggi o scarica il Pdf del Foglio di scena

Leggi o scarica il Pdf del Foglio di scena

Leggi o scarica il Pdf del Foglio di scena

Leggi o scarica il Pdf del Foglio di scena

Giovedì 3 ottobre 2013, alle ore 18.15, parte al Circolo di via De Amicis 17 un anno di lezioni, conferenze, seminari dedicati a Charles Sanders Peirce (1839-1914) a cent’anni dalla morte. Il ciclo è curato e organizzato dal Club Psòmega in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano e il Politecnico di Milano, la Casa della Cultura, la Fondazione Aldo Aniasi e l’Associazione Pragma.

Le prime due lezioni, dedicate al senso del massimo filosofo americano nella storia della filosofia e della nostra civiltà, saranno tenute da Massimo Bonfantini, curatore delle Opere di Peirce per Bompiani nel 2003.

Le due conferenze successive, la prima dedicata al dialogo e tenuta da Augusto Ponzio e Susan Petrilli, e la seconda da Umberto Eco sulla rilevanza di Peirce nella semiotica italiana, completano la prima parte del ciclo che offre un esame organico degli aspetti più innovativi di Peirce.

La seconda parte alterna seminari dedicati alle relazioni di Peirce con altre filosofie del Novecento a incontri più progettuali legati alla prassi e al pensiero inventivo, che per Peirce si radica nella categoria dell’abduzione. Si discuterà così di abduzione e progetto, di progetto e storia, e infine di invenzione e improvvisazione sonora in un concerto alla Sala del Grechetto.

Il tema del progetto sarà discusso in una giornata di studio al Politecnico, curata da Salvatore Zingale e Giampaolo Proni. L’importanza del pragmatismo nella filosofia di Peirce e dopo Peirce sarà oggetto di un convegno alla Statale curato da Rossella Fabbrichesi e introdotto da Carlo Sini.

Programma